top of page
Cerca
  • Immagine del redattorepier paolo caserta

La lezione frontale



La questione è ovviamente di quelle costantemente martellate dagli affossatori a tempo pieno della scuola pubblica. La faccio breve. Parto da un esempio qualunque, legato al mio ambito disciplinare ma ritengo che il punto possa essere esteso: acquisire i concetti e gli strumenti essenziali su filosofi come Kant o Hegel senza qualche buona lezione frontale la vedo durissima... In realtà dalla lezione frontale, che resta fondamentale nonostante tutte le pseudo-pedagogie del nuovismo (la cui funzione organica del resto è proprio quella di finire di affossare la scuola pubblica), si imparano molte cose, compreso anche l'uso adeguato della terminologia, settoriale e non. La lezione frontale va usata in combinazione ad altre metodologie didattiche, ma non certamente demonizzata o "superata", questa è una grossa sciocchezza. Rimane utilissima, anzi imprescindibile.


(immagine e relativa voce del dizionario etimologico: etimo.it)

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page