top of page
Cerca
  • Immagine del redattorepier paolo caserta

Il sicariato clericale contro il corpo delle donne e la libertà di scelta delle donne

Non sono sorpreso delle parole sull'aborto ("è come affittare un sicario"), pronunciate da Bergoglio che è un papa ed è un gesuita. Il suo essere gesuita si riflette precisamente in questo: nella sua straordinaria capacità di leggere i tempi e di comunicare, dispensando "aperture" su temi per i quali il senso comune è già perfettamente pronto, per poter continuare a presidiare il terreno sul quale si gioca oggi tutta la partita, l'intera tenuta dell'ordine patriarcale: il corpo e la libera scelte delle donne.



L'unico fronte sul quale la Chiesa cattolica, che da sempre teme il femminino come il peggiore dei mali, non intende arretrare di un millimetro è quello della guerra contro il corpo della donna e la libertà di scelta delle donne. Non mi meraviglio, allora, per le dichiarazione dell'aguzzo gesuita. Sono, invece, da sempre esterrefatto per il clima agiografico instaurato nei confronti del papa "progressista" e, soprattutto, per i non pochi sedicenti laici che hanno sempre fatto la ola ad ogni sua dichiarazione.

65 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Комментарии


bottom of page